Weekend in Toscana: 5 cose da vedere

weekend in toscana

La Toscana non è solo Firenze. C’è una lista interminabile di città da vedere, posti da visitare ma anche vigneti, località marittime e panorami mozzafiato per fare escursioni. Con due aeroporti internazionali, uno a Pisa e l’altro a Firenze, la Toscana è in grado di accogliere milioni di turisti tutto l’anno. Da qui la rete ferroviaria consente di arrivare praticamente ovunque. Ecco qualche idea per un weekend in Toscana indimenticabile.

Cultura e storia per i musei di Firenze

Firenze è tappa obbligata. La culla del Rinascimento italiano è un vero e proprio museo a cielo aperto e ha così tanto da vedere che pochi giorni non bastano. Cattedrali, chiese e palazzi hanno la firma di alcuni degli artisti più illustri di tutti i tempi, da Brunelleschi a Michelangelo. Basta ammirarne l’esterno per apprezzarne la meraviglia.

Potrebbe interessarti: Visitare Firenze in 2 giorni

musei firenze

Il Duomo e il Campanile di Giotto: ingresso gratuito e per questo motivo sempre affollato, il Duomo della città è una imponente Chiesa in stile gotico iniziata alla fine del XIII secolo, è la terza chiesa del mondo (dopo San Pietro a Roma, San Paolo a Londra). La facciata è ricoperta di marmi rosa, bianco e verde. Il Campanile di Giotto è la sua torre campanaria, su cui è possibile salire e ammirare la bellissima vista della città.

Potrebbe interessarti: Biglietto d’ingresso al Duomo

Galleria degli Uffizi: forse uno dei musei più famosi d’Italia, i suoi soffitti affrescati, le sale piene di opere meravigliose e la vista su Ponte Vecchio fanno degli Uffizi tappa presa d’assalto da moltissimi turisti. Data la mole imponente di persone che affollano l’ingresso, si consiglia di prenotare il biglietto online, che permette di inserire data e orario di ingresso, in modo da entrare più velocemente.

Potrebbe interessarti: Ingresso prioritario alla Galleria degli Uffizi

L’Accademia: presso l’Accademia di Firenze è presente una delle opere più famose di Michelangelo e dell’intero patrimonio artistico italiano: la magnifica statua del David, collocata nella Tribuna. Anche in questo caso, per evitare file, è possibile acquistare il biglietto online.

Ponte Vecchio. Fotografato da centinaia di migliaia di turisti ogni anno, Ponte Vecchio è il simbolo della città (oltre ad essere il più antico attraversamento dell’Arno). Nel Seicento furono aggiunti i retrobottega sostenuti da beccatelli che danno al ponte un aspetto unico al mondo. Qui le botteghe di pescivendoli, macellai e conciatori furono sostituiti nel 1593 da botteghe di orafi e gioiellieri, presenti ancora oggi.

Potrebbe interessarti: Biglietto d’ingresso a Palazzo Vecchio

Santa Maria Novella: è una delle chiese più importanti in stile Gotico in Toscana che racchiude capolavori straordinari, tra cui la Trinità di Masaccio, gli affreschi del Ghirlandaio nella Cappella Tornabuoni e il Crocifisso di Giotto.

Piazza della Signoria: ricca di capolavori dell’arte e dell’architettura, in Piazza della Signoria ci sono sculture incredibili come la “Fontana del Nettuno“, il Monumento equestre a Cosimo I de’ Medici e una lapide marmorea circolare, che ricorda il punto dove nel 1498 fu impiccato ed arso fra’ Girolamo Savonarola, accusato di intemperanza religiosa.

Se state pianificando una gita a Firenze e desiderate acquistare in anticipo i biglietti per i vari musei, vi consigliamo di visitare il sito web ufficiale di vendita di biglietti dei Musei Statali Fiorentini.

Potrebbe interessarti anche Weekend a Firenze: cosa fare nel fine settimana

Come arrivare a Firenze

In auto: in autostrada A1, Firenze ha quattro uscite. L’autostrada A11 e la Firenze-Pisa-Livorno (FI-PI-LI), a due corsie, collegano invece Firenze con la costa Tirrenica.

In treno: oltre ai regionali, i treni ad alta velocità Frecciarossa e Italo permettono di spostarsi nella tratta Napoli-Roma-Firenze-Bologna-Milano in tempi molto ridotti.

In aereo: l’aeroporto di Firenze Amerigo Vespucci è ben collegato al centro città grazie ai bus che fermano a Tunnel FS e Via Santa Caterina da Siena, 17.

La Torre di Pisa e il battistero

Simbolo della città, riconosciuta in tutto il mondo, la Torre di Pisa è il campanile del Duomo di Santa Maria Assunta. La sua particolare inclinazione, dovuta a una non perfetta distribuzione del peso sulle fondamenta e alle caratteristiche del terreno, la rende unica nel mondo. E’ possibile salire i suoi 294 scalini prenotando una visita da casa, così da evitare le lunghe code. Si trova in Piazza dei Miracoli insieme al Duomo, il Camposanto e il Battistero.

torre di pisa

Quest’ultimo è il più grande in Italia e qui fu battezzato nel 1564 Galileo Galilei. Presenta una mescolanza di stili romanici e gotici perchè architetti diversi ne progettarono la struttura. Il bellissimo prato antistante le strutture ospita i turisti che non resistono a farsi delle foto giocando sull’illusione ottica creata dalla pendenza della torre.

Come arrivare a Pisa

In auto: da nord e sud con la A12 Genova – Livorno uscita Pisa Nord o Pisa Centro, oppure da Firenze con la A11 Firenze – Mare uscita Pisa Nord.

In treno: Pisa non è raggiunta dal treno veloce, ma è possibile prendere un Italo o Freccia Rossa per Firenze e andare a Pisa con i regionali. Tre sono le stazioni della città: Pisa San Rossore a pochi passi da Piazza dei Miracoli, Pisa Aeroporto e Pisa Centrale vicino al centro storico.

In aereo: L’aeroporto Galileo Galilei è a 1 km dal centro storico e qui è possibile prenotare un volo low cost. Da qui è possibile prendere un treno che collega l’aeroporto alla stazione di Pisa Centrale, una navetta del servizio urbano della CPT ogni venti minuti o noleggiare un’auto.

Romantica San Gimignano

Per un weekend romantico in Toscana, il borgo medievale di San Gimignano (Siena) è perfetto. Iscritta nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, è una cittadina medievale che oggi attira migliaia di turisti da tutto il mondo. Riconoscibile anche da lontano con le sue 13 torri, il paese ha un’atmosfera romantica e affascinante. Qui è possibile gustare eccellenze enogastronomiche nazionali quali la Vernaccia, vino bianco prodotto nel territorio fin dal 1200, e lo zafferano.

san gimignano

Si entra dalla Porta San Giovanni, che segna l’inizio del tratto urbano della Via Francigena, e si cammina fino in centro. Qui si trovano Piazza della Cisterna, chiamata così per la cisterna medievale del 1287 posta al suo centro e Piazza del Duomo.

Come arrivare a San Gimignano

In auto: da nord o sud l’A1 Roma-Milano è l’autostrada che permette di raggiungere il paese. Da nord l’uscita è Firenze Impruneta per proseguire poi sulla superstrada Firenze-Siena

con uscita a Poggibonsi Nord, da sud l’uscita è Valdichiana per proseguire poi sulla superstrada Siena-Firenze e uscita Poggibonsi Nord.

In treno: la stazione è Poggibonsi – San Gimignano dove è possibile prendere l’autobus per raggiungere San Gimignano.

Al mare all’Isola d’Elba a fare un po’ di sport

Nell’Arcipelago Toscano si trova l’Isola d’Elba, dal mare cristallino con alcune delle spiagge più belle d’Italia. Il suo paesaggio in realtà la rende meta ideale per un weekend, per gli amanti del trekking e passeggiate, che può arrivare fino al Monte Capanne con i suoi 1019 metri di altitudine.

isola d'elba

E’ perfetta per una vacanza in Toscana all’insegna del relax. Ma non solo: i più sportivi possono provare ad incamminarsi lungo il sentiero del Filo d’Oro sui fianchi del Monte Perone, ammirare l’Oasi delle Orchidee e il famoso Santuario delle Farfalle dove è possibile avvistare fino a 50 specie di farfalle diverse.

Come arrivare all’Isola d’Elba

In auto: il modo più comodo per raggiungere l’Isola d’Elba è il traghetto. Ci arrivano le principali compagnie nazionali e attraccano a Portoferraio, Cavo o Rio Marina partendo da Piombino.

In aereo: sull’Isola d’Elba c’è un piccolo aeroporto dove atterrano solo voli provenienti dall’estero di tre compagnie.

I vigneti del Chianti

Tra Firenze e Siena si estende una bellissima zona collinare famosa in tutto il mondo per i suoi vini, il Chianti. Per apprezzare ciò che questa terra ha da offrire, è possibile trascorrere un weekend in agriturismo, soggiornare presso i numerosi, casali e hotel della zona e fare un tour organizzato alla scoperta di cantine ed antichi borghi con una guida professionale. Questa regione collinare ha un paesaggio molto bello fatto di vigneti, oliveti ed antiche fortezze.

vigneti chianti

Firenze è collegata al Chianti tramite la strada statale “SS222” che porta a Greve in Chianti, ufficialmente considerato la porta di accesso al Chianti. La tappa successiva è Panzano in Chianti, divenuto famoso grazie alla macelleria e ristorante Antica Macelleria Cecchini, specializzata nella Bistecca Fiorentina, famosa in tutto il mondo. Dopodichè si arriva a Castellina in Chianti, in provincia di Siena, che ha un’imponente fortezza nella piazza principale. Altra tappa obbligata è Poggibonsi, una cittadina ricca di negozi, ristoranti, un parco per i bambini, banche e bar.

Tornando verso Firenze si trova San Casciano Val di Pesa, l’ultima località del Chianti: ha un centro storico molto bello e, a pochi chilometri di distanza, si trova anche l’Albergaccio di Sant’Andrea in Percussina, che oggi è una famosa enoteca, situata nella casa dove un tempo visse Niccolò Macchiavelli.

Come arrivare nel Chianti

In auto: provenendo da Firenze si imbocca la strada statale “SS222” per le zone del Chianti.

In treno: le stazioni ferroviarie del Chianti sono soltanto Poggibonsi e Castellina in Chianti con partenza e/o arrivo a Firenze o Siena.