Cosa vedere a Budapest in 2, 3 giorni

weekend budapest

Scopriamo cosa vedere e cosa fare a Budapest se decidiamo di visitarla durante un weekend o avendo a disposizione 2 o 3 giorni.

Budapest sorge sul Danubio, dall’unione di Buda e Pest, due antiche località alle sponde opposte del fiume. È la capitale dell’Ungheria, ricca di storia, arte e cultura che la rendono una mete fra le più gradite dal turismo internazionale degli ultimi decenni. Nel 2011 è stata la 25a città più visitata al mondo.

Budapest: informazioni generali

Budapest è posta in una zona semi-collinare a poco più di 100 metri sul livello del mare, su una superficie di 525 kmq. Conta circa un milione e ottocento mila abitanti, denominati Budapestiani o Budapestini. Il clima è continentale temperato, con inverni piuttosto freddi e estati calde, soprattutto in luglio. Le precipitazioni non sono eccessive e sono ben distribuite in tutto l’arco dell’anno.

ponte budapest

Curiosità su Budapest

La Perla del Danubio

Protagonista nella storia, soprattutto durante il potente Impero Austro-Ungarico, Budapest è soprannominata la Perla del Danubio, grazie ai suoi panorami, ai suoi tesori artistici e alla sua atmosfera d’altri tempi.

Il Poliziotto portafortuna

Una statua raffigurante un poliziotto grassottello si trova nei pressi della Basilica di Santo Stefano. Si tratta di una scultura in bronzo ritenuta scaramantica da cittadini e turisti: strofinando la sua panciona, ormai lucida col passare degli anni e delle “toccatine”, ci si assicura una buona dose di fortuna e si allontana il rischio di ingrassare.

Rubik e Birò sono nati a Budapest

Due degli inventori più geniali del secolo scorso, hanno avuto i nati a Budapest. Si tratta di Erno Rubik, il designer e architetto che nel 1974 creò il Cubo di Rubik, il rompicapo più conosciuto e venuto al mondo, e Laszdo Birò, mitico inventore della penna a sfera, conosciuta anche con il nome biro, brevettata prima in Ungheria e poi in Gran Bretagna.

Cosa vedere a Budapest

cosa vedere budapest

Il Parlamento

Visitando il maestoso palazzo che ospita il Parlamento di Budapest si potrà ammirare tutta la fastosità e la grandezza che l’Impero Austro-Ungarico significò in Europa. L’edificio, in stile neogotico, si arricchì successivamente di altri stili architettonici e artistici. È la più grande sede parlamentare d’Europa, la seconda al mondo.

Il Bastione dei Pescatori

Un ottimo punto per ammirare il panorama della città è, senza dubbio, il Bastione dei Pescatori. Si tratto di un complesso architettonico neoromantico costituito da sette torri, in rappresentanza di altrettante tribù magiare che un tempo fondarono Buda. La vista su Pest e su Danubio è veramente incomparabile.

Il Ponte delle Catene e il Ponte della Libertà

I ponti che attraversano il Danubio e uniscono Buda a Pest sono numerosi. Alcuni di questi sono veri e propri punti di interesse storico e turistico. Come il ponte delle Catene, molto particolare per la sua struttura architettonica, distrutto dai Nazisti nel ’45 e successivamente ristrutturato come in origine. Il Ponte della Libertà è conosciuto anche come Ponte Verde per il colore della struttura metallica; alle sue estremità il Bagni Gellert, a Buda, e il Mercato Coperto a Pest, altre due interessanti location da visitare.

Il Castello di Buda

Per arrivare in cima alla collina, dove sorge il Castello di Buda, si può salire grazie alla scalinata immersa nel verde del parco o utilizzare la storica funicolare ottocentesca. Dopo aver visitato il castello e il Labirintus sottostante, un intricato e misterioso sistema di celle e gallerie sotterranee, non perdete l’occasione di girovagare nel quartiere antico e ammirare il pittoresche case colorate.

Le scarpe sulla riva al Danubio

Lungo la passeggiata che costeggia il Danubio vi capiterà di imbattervi in una singolare installazione scultorea: una serie di scarpe da uomo, donna e bambino, in bronzo, poste sul limitare della banchina. Si tratta delle cosiddette Scarpe sulla riva del Danubio, un opera dello scultore Gyula Pauer, in memoria delle vittime dell’Olocausto, installata nel 2005.

La basilica di Santo Stefano

La chiesa venne edificata fra il 1850 e il 1905 e consacrata a Santo Stefano, primo regnante di Ungheria e patrono della città e dell’intera nazione. È uno dei monumenti religiosi e storici più importanti di Budapest e si trova nel centro storico di Pest.

Dove dormire a Budapest

Per vivere al massimo le atmosfere di Budapest, il consiglio è di alloggiare a Pest, la parte più vecchia e suggestiva e anche la più vicina a tutti i punti di interesse storico e artistico. Ma Budapest, come già detto, è una meta turistica in continua crescita e il suo sistema alberghiero e ricettivo è più che buono, ovunque.

Cosa mangiare a Budapest

cosa mangiare budapest

Il piatto tipico ungherese, assolutamente da assaporare durante un weekend a Budapest, è il Gulash, lo spezzatino di carne bovina stufato con cipolle, carote e patate e profumato alla paprika. Il nome in ungherese è Guyas, zuppa alla bovara, ed è una antichissima ricetta cucinata dai mandriani della Putza, regione dell’Ungheria.

Potrete gustare il Gulash o le altre prelibatezze della gastronomia ungherese a Nagycsrnok, il vecchio mercato coperto, il più antico e pittoresco di Budapest, o nei tanti ristoranti tipici disseminati in città.

Shopping e movida a Budapest

La Vaci Utca è strada pedonale principale di Budapest, dove trovare negozi, locali più alla moda e un grazioso mercatino. Si snoda nel centro e conduce fino a Piazza Vorosmarty.

Potrebbe interessarti 20 cose da fare a Budapest: tour, attività e visite guidate