Cosa vedere a Capri: 5 cose da non perdere

cosa vedere a capri faraglioni

Cosa vedere a Capri? L’isola di Capri è senza dubbio una delle principali mete turistiche di tanti turisti provenienti da parti più disparate del Mondo.

Ma la bellezza di Capri non è solo la “dolce vita”, la Piazzetta e il suo campanile col quadrante in maiolica, le sue lussuose strade dello shopping, o ancora la famosa Taverna Anema e Core. Visitare Capri significa esplorare anche la storia, l’arte, e i suoi paesaggi…

Forse un libro non basterebbe per raccontare tutte queste meraviglie, ma non si può non citare alcune di queste, spesso poco conosciute, ma che con la loro semplicità, trasmettono la vera essenza caprese.

Ecco perché è importante fare una lista di cosa visitare a Capri.
Prima di cominciare, ricordati che visitare Capri vuol dire essere disposti a scoprire e a meravigliarsi costantemente di quanto la natura sia meravigliosa!

La Grotta Azzurra

cosa vedere a capri grotta azzurra

Appena arrivato sull’Isola, la prima delle bellezze presenti nella tua lista di “cosa vedere a Capri” deve essere sicuramente la celebre Grotta Azzurra.

La Grotta è un’apertura che a seconda delle maree e del clima viene parzialmente sommersa dal mare. Tempo permettendo, è possibile visitarla al suo interno con piccole imbarcazioni.

Durante le breve gita in barca all’interno della Grotta, i marinai capresi raccontano tante storie e leggende dell’Isola di Capri, facendo notare particolari sorprendenti delle pareti e del fondale marino.

La luce esterna che filtra all’interno della grotta crea delle tonalità di blu e azzurro che non possono fare altro che lasciare incantato lo spettatore.

Storicamente la grotta deve la sua celebrità all’artista tedesco August Kopisch. Infatti, oltre alle sue bellezze interne, sopra la Grotta Azzurra è possibile vedere alcuni resti di dodici ville romane dell’imperatore Tiberio.

Villa Lysis

villa lysis

Se decidi di visitare Capri, dovrai mettere in conto che molte delle sue bellezze si trovano nei luoghi più remoti dell’Isola. Attrezzati di scarpe da ginnastica e bottiglie di acqua, ne avrai bisogno!

È il caso della gita a Villa Lysis, un’altra cosa da vedere a Capri, una villa neo-classica caratterizzata dal suo peculiare stile liberty. La villa è stata progettata da Édouard Chimot su richiesta del potete francese Jacques d’Adelswärd-Fersen, nel 1905.

La Villa sorge in una delle zone più alte di Capri, all’estremità nord-est dell’isola, molto vicino ad un’altra villa storica costruita per l’Imperatore Tiberio, Villa Jovis.

Villa Lysis è composta da numerose stanze, tra cui una biblioteca, una fumeria di oppio, diversi altari.

Ma ciò che la rende amata, tanto da essere stata scelta per numerosi eventi di alta moda e matrimoni di sposi provenienti da tutto il Mondo è sicuramente il giardino all’ingresso della villa, in cui si trova un piccolo tempietto neoclassico circolare con colonne ioniche che propone un panorama di una Capri inedita.

Quindi, nonostante il lungo e faticoso percorso a piedi necessario per raggiungere Villa Lysis, la bellezza della villa e il suo panorama da togliere il fiato la posizionano assolutamente nella classifica di cosa vedere a Capri!

Villa San Michele

villa san michele

Villa San Michele è un museo situato ad Anacapri, ricco di storia ed arte.
“L’anima ha bisogno di più spazio del corpo” — così scriveva il medico e scrittore svedese Axel Munthe, a cui si deve la costruzione di Villa San Michele.

La villa ospita oggetti storici e collezioni d’arte fortemente voluti dal proprietario, recuperati durante i suoi lunghi viaggi per il mondo. Tanto che all’interno della casa sono presenti oggetti risalenti addirittura all’epoca romana, come la Testa di Medusa o la scultura di Tiberio.

Tra questi, uno dei più leggendari è la Sfinge egiziana che affaccia su un panorama spettacolare, simbolo della Villa.

Oltre al suo grande patrimonio artistico e storico, la villa offre ai visitatori un giardino incantevole, ricco di fiori, pergole e cipressi centenari, ed una vista spettacolare sul Golfo di Napoli. Tutto questo posiziona Villa San Michele tra le prime posizioni nella lista di cosa vedere a Capri!

Anacapri e il campanile a due quadranti

monte solaro

Nella scelta di cosa vedere a Capri, non si può non citare Anacapri, la parte più alta dell’isola.

Anacapri offre ai suoi spettatori un panorama mozzafiato, passeggiate immerse nella natura incontaminata e un piccolo, ma caratteristico, centro storico. Passeggiare per Anacapri significa essere immersi in un paesino in cui l’artigianalità e la semplicità diventano i veri protagonisti.

Tra le vie del centro è facile ritrovarsi incantati a guardare gli artigiani realizzare i celebri sandali capresi su misura, o riscoprire i sapori di un tempo nei piccoli bar e pasticcerie del posto.

Tra i vari “tesori” custoditi ad Anacapri troviamo il suo storico Campanile a due quadranti, la cima più alta dell’isola Monte Solaro, la storica Villa San Michele e il Parco Filosofico.

Visitare Capri significa anche scoprire angoli impercettibili che nascondono cose sorprendenti.

È il caso del Campanile situato nella piccola piazzetta di Anacapri!
Nonostante il Campanile di Capri sia famoso in tutto il mondo, anche quello di Anacapri ha una sua peculiarità che lo rende unico al Mondo: il suo “nascosto” quadrante maiolicato.

Il campanile fu infatti costruito nel Seicento per la chiesa di Santa Sofia. Furono gli stessi abitanti anacapresi a erigere la torre.

Ma la particolarità dell’orologio sta nel suo meccanismo a sei ore, che riprendeva lo stile di vita dell’epoca. In questo modo le lancette facevano in un solo giorno quattro giri d’orologio.

Tuttavia, con l’arrivo del meccanismo a dodici ore, in seguito ad un compromesso tra il Comune e la Chiesa, venne costruito nella prima metà del Novecento un nuovo orologio, prendendo il posto di quello precedente, il quale però continua a mostrare il suo fascino accanto al secondo. Il campanile di Anacapri rappresenta oggi il contrasto e il compromesso tra antico e moderno.

Monte Solaro: l’acchiappanuvole

anacapri

Nella lista di cosa vedere a Capri non può mancare Monte Solaro. La cima, alta circa 590 m, è raggiungibile in seggiovia o a piedi attraverso un suggestivo sentiero immerso nella natura.

La seggiovia costeggia il versante ovest del monte, da cui è possibile vedere non solo (anche in questo caso) uno splendido panorama, ma anche le coltivazioni degli abitanti: vigne, orti, pini.

Una volta arrivati in cima, non si può non lasciare spazio alla meraviglia!
Sul monte, anche detto “L’acchiappanuvole”, per le nuvole spesso che avvolgono la vetta, è situata anche la piccola valletta di Cetrella, da cui è possibile scorgere i celebri Faraglioni, gran parte dell’isola di Capri e il Golfo di Napoli.

Insomma, come anticipato: visitare Capri significa non smetterei mai di meravigliarsi della bellezza della natura e del mare.

Potrebbe interessarti:

> Cosa vedere a Napoli nel weekend

> Dove mangiare la pizza a Napoli