Il Palatino: Il più centrale dei sette colli di Roma

Situato a 40 metri sopra il Foro Romano, il Palatino è il più centrale dei sette colli di Roma e costituisce una delle parti più antiche della città.

palatino

Il Palatino è considerato la culla della capitale italiana e si ritiene sia stato abitato fin dal 1000 a.C.

Durante il periodo repubblicano, i cittadini romani appartenenti all’alta borghesia si stabilirono sul Palatino, costruendo sontuosi palazzi, di cui rimangono ancora oggi importanti vestigia.

La mitologia romana narra che la grotta in cui visse Luperca, la lupa che accudiva Romolo e Remo, fosse situata sul colle Palatino. Secondo la leggenda, quando i fratelli crebbero, decisero di formare una città sulle rive del fiume ma, non concordando su alcuni punti della decisione, Romolo uccise Remo e fondò la città di Roma.

Cosa vedere sul Palatino

Nel Palatino si possono vedere innumerevoli resti degli imponenti edifici che furono costruiti per l’alta società romana nell’antichità. Questi sono alcuni dei punti che meritano un’attenzione speciale:

Domus Flavia: Lo splendido palazzo della Domus Flavia fu costruito nell’81 aC su commissione dell’imperatore Domiziano per essere utilizzato come residenza ufficiale e pubblica. Parti della vasta costruzione sono ancora visibili oggi.

Casa di Livia: Questa casa dall’aspetto modesto costruita nel I secolo aC è uno degli edifici meglio conservati del Palatino. È ancora possibile intravedere i resti dei mosaici e degli affreschi che un tempo rallegravano i soffitti e le pareti.

Casa di Augusto: Costruita come residenza privata di Ottavio Augusto, la casa costruita su due livelli conserva ancora gran parte dei preziosi e colorati affreschi che ne decoravano le pareti.

Giardini Farnese: Progettati a metà del XVI secolo sulle rovine del Palazzo di Tiberio, i Giardini Farnese furono uno dei primi giardini botanici ad essere realizzati in Europa.

Ippodromo di Domiziano: dotato delle sembianze di un circo romano, non si sa con certezza se lo stadio fosse concepito per la realizzazione di corse a piedi, o per essere utilizzato semplicemente come giardino.

Museo Palatino: In questo piccolo museo sono esposti i diversi reperti rinvenuti durante gli scavi effettuati nel Palatino. Contiene sculture, affreschi, mosaici e altri oggetti dello splendore del Palatino.

Dal Palatino si può godere di una vista fantastica del Foro Romano dall’alto.

Una passeggiata nell’antica Roma

Il Palatino è un luogo molto piacevole da esplorare con calma, passeggiando all’ombra degli alberi e visitando molti degli angoli che si sono conservati dell’antica Roma.

Si consiglia di riservare una mezza giornata per visitarlo, poiché tra il Foro Romano e il Palatino c’è un’area molto vasta in cui ogni zona è di grande interesse.

Visita guidata del Palatino

Il modo migliore per evitare le code e non perdere un dettaglio è attraverso un tour guidato. Potrai visitare i tre principali monumenti di Roma – il Colosseo, il Foro Romano e il Palatino – saltando le file e con una guida locale, appassionata dello splendore di Roma.

Se preferisci andare da solo, ti consigliamo di arrivare di prima mattina, poiché è lì che le persone colgono l’occasione per visitare il Vaticano. Puoi anche saltare la fila con la carta sconto Roma Pass

1 commento

Comments are closed.